Contenuti arrow Numero 2, 2009 arrow Giuseppe Pelli Bencivenni e l’Indice di CXXII Volumi di Disegni della Real Galleria. Genesi...

Print
Article Index 1 2 3 4 5 6 7 8 9

    Il 5 agosto 1775 annota nel suo diario:

 

Catalogo dei disegni della Galleria. Ho fatto un saggio dell’accennato catalogo dei disegni della Real Galleria principiando dal tomo che racchiude quelli di fra Bartolommeo della Porta, segnato di num. 1, ed a quest’effetto ho letto quello che scrive il Vasari, ed il Baldinucci semplice copiatore del primo. Questo saggio mi è riuscito bene, ma la cosa sarà lunga, e penosa. Finita che sia riuscirà dotta, piacevole ai professori, comoda, ed utile per assicurare l’interesse del Real Padrone anche in questa parte strapazzato dalla scelleratezza di Giuseppe Bianchi, il quale dubito forte che vendesse alcuni dei disegni ch’erano sciolti, e che io farò accomodare nei loro libri, giacché trovo esserne mancati prima del generale inventario del 1769[11].

 

Da queste parole emergono chiari i propositi del nuovo direttore e il suo primo approccio metodologico, che non poteva prescindere da un costante supporto storiografico e dalle istanze di tutela e fruibilità già menzionate. La sistemazione in volumi fu mantenuta e il restauro affidato ad Andrea Baragli, libraio di fiducia. Baragli si occupò anche, su iniziativa dello scrupoloso e lungimirante direttore, di «legare in cinque o sei filze i fogli di questo dipartimento, che ho trovati tutti sciolti e confusi, e dei quali ho già formato un indice per serie di tempo, minuto ed esatto», dando origine al fondamentale archivio storico di cui era priva la Galleria[12]. Esaminati gli inventari, ordinati i documenti e ‘risarciti’ i vecchi libri, ebbe inizio una scrupolosa catalogazione, che richiese un decennio di lavoro (Tabella 1).

 

 

INVENTARIO

 

PERIODO DI COMPILAZIONE

 

PERIODO DI ACQUISIZIONE DEI DISEGNI DESCRITTI

 

Indice alfabetico dei disegni della R. Galleria. Parte I.

(Firenze, Biblioteca Uffizi, ms. 463/3/1,2)

Agosto 1775-Febbraio 1780

Fondo mediceo-1769

Indice di CXXII Volumi di Disegni della R. Galleria. Parte II.

(Firenze, BU, ms. 463/3/3)

Marzo 1780-1784

1769-1784

Gli inserti n. 83, 84, 105-107, 176-182: ante 1769.

 Inventario generale dei disegni.
(Firenze, GDSU, ms. 102)

1780ca-1784

Tomi I-III (copia):

Fondo mediceo-1769.

Tomo IV: indice riassuntivo dei volumi di disegni nel 1784.

Libri di disegni esistenti nei banchi, in Inventario generale della R. Galleria, Classe III, Disegni, stampe e Libri. (Firenze, BU, ms. 113)

Terminato nel 1784

Indice riassuntivo dei volumi di disegni nel 1784.

 

Tabella 1 Quadro sinottico degli inventari di disegni di Giuseppe Pelli Bencivenni


Fig.-1-Giuseppe-Pelli-Bencivenni,-Indice-di-CXXII-volumi-di-disegni-della-Real-Galleria,-Firenze,-Biblioteca-degli-Uffizi.
Fig. 1 Giuseppe Pelli Bencivenni, Indice di CXXII volumi di disegni della Real Galleria, Firenze, Biblioteca degli Uffizi.

 

La grande novità rispetto ai precedenti inventari fu nell’analitica descrizione dei disegni, presentati in ordine alfabetico per artista e con la collocazione all’interno dei rispettivi volumi. Il nuovo Indice alfabetico dei disegni della R. Galleria costituisce, dunque, il primo catalogo descrittivo dei disegni degli Uffizi[13]. Compilato in due tomi, fu in seguito ricopiato in una nuova e più ordinata stesura dal titolo Inventario generale dei disegni, con poche varianti e integrata di un indice di tutti i volumi di disegni aggiornato al 1784[14]. È questa la versione più nota e consultata dell’Indice alfabetico, conosciuta anche come ms. 102, che fu «ideato dal Direttore della Galleria nel maggio del 1775, iniziato nell’agosto successivo e terminato nel 1784».


Questa bella copia non prendeva ancora in considerazione le importanti acquisizioni effettuate da Pelli, né quelle di poco precedenti la sua nomina, a partire almeno dal 1769. Ai due tomi della prima stesura, tuttavia, ne era affiancato un terzo (Fig. 1):

 

Indice di CXXII Volumi di Disegni della R. Galleria. Parte II. Sono un seguito dei volumi descritti nella prima parte, di disegni per lo più acquistati da S.A.R. e questi disegni devono essere richiamati nell’Indice alfabetico che compone detta prima parte. La quale va dal n. I al n. CVI dei volumi della raccolta, meno i n. 83, 84, e 105 duplicato. I volumi si possono ritrovare col numero corrispondente all’Inventario del 1784 nell’Indice generale dei medesimi[15].


 


[11] EFEMERIDI, s. II, III, 1775, c. 499, 5 agosto.
[12] AGU, Filza IX, n. 68, lettera di Giuseppe Pelli Bencivenni a Pietro Leopoldo, 20 luglio 1775. Cfr. FILETI MAZZA-TOMASELLO 2003, pp. 14-15.
[13] INDICE DISEGNI 1775-1780.
[14] INVENTARIO GENERALE DISEGNI 1775-1784: www.memofonte.it/home/files/pdf/invdispdf.pdf. Per un’analisi dell’inventario e un confronto con la bozza si rimanda a FILETI MAZZA 2009, pp. 52-53. In proposito si veda anche CHIARINI DE ANNA 1982b, pp. 152-154.
[15] INDICE CXXII VOLUMI DISEGNI 1784, c. 1.
Last Updated ( Thursday, 16 July 2009 )
 
Joomla SEF URLs by Artio