Scheda

Data: 30 11 1852

Mittente: Mussini Luigi

Luogo Mittente: Siena

Destinatario: Duprè Giovanni

Luogo Destinatario: [Firenze]

Tipo Documento: Lettera

Trascrizione: Carissimo amico, oggi il Marchetti mi ha ricevuta una cara tua e prima ricevei altra tua. Rispondo ad ambe due. Sono io pure del tuo piacere, cioè che tu devi sprezzare delle insolenze che non arrivano fino a te. Bensì altri che rintuzzare tanta impertinenza non perché occorre che tu sia difeso ma per dare una lezione a vantaggio di tutti gli artisti. Forse Milanesi o Pini lo farebbero. Ti dirò ch’io mi sono messo a buttar giù qualche riga di articolo. Se mi riesce di esprimermi come vorrei lo manderò a Milanesi o a te e vedilo lo avrete, se lo approvate farete in modo che sia inserito nel Costituzionale o se questo facesse difficoltà nel nuovo giornale Il Genio. Ma per parte tua sprezzare nulla più. Sento da Marchetti che la tua Eva è già assai avanzata. Stai in guardia contro le proporzioni della modellina, che sono di donna piccola Vi sarebbe un certo tipo da raggiungere che mi fece strasecolare facendo la mia verità e non raggiunsi affatto, che è quello così mirabilmente colto da Raffaello negli affreschi della Farnesina, la storia di Psiche, la donna grande di lunghi membri, eppur forti e nutriti. La Venere di Milo doveva pur esser tale quando non era mutilata, e nel vivo credo dovesse esser tale la povera Carotona. Tipo frequente a Roma e rarissima a Firenze. Dovresti guardare le incisioni di quegli affreschi di Raffaello credono vi sieno alla Libreria dell’Accademia, Stürler credo le abbia pure e poi andar cercando se puoi ritrovar quel tipo vivente. Mi pare che per la natura del soggetto, la prima madre, si riecheggia cotesto tipo sviluppatissimo. Non so se ti parrà giusto quel che dico, o forse ci avevi già posto mente. Ad ogni modo te lo dico per mantener la buona usanza fra noi di metter fuori ogni pensiero come viene. Aspetto i busti con ansietà. Mi pare da quanto mi scrivi che sian tutti o pressoché tutti. Addio tutto tuo Luigi Mussini. Domenica

Collocazione: BCI, Lettere autografe di Luigi Mussini allo scultore Giovanni Duprè, materiale non catalogato

Bibliografia: Agnorelli 2007, pp. 55 e 60, nota 68