Collezione Bassetti
Image
Apollonio Bassetti, uomo di grande e raffinata cultura, fu uno dei personaggi chiave della corte medicea come segretario di Giovan Carlo e successivamente del principe ereditario Cosimo III. Nell’ottobre del 1699, lasciò alla famiglia Medici la propria collezione di opere d’arte, che si identificò in forma minore con il modello di raccolta principesca comprendente un interessante nucleo numismatico e altre varie antichità, messa insieme grazie all’aiuto del marchese Francesco Riccardi e di Ferdinando della Rena. Contatti con eruditi, intellettuali ed artisti italiani e stranieri, lo avevano condotto ad affinare il proprio senso estetico e critico; la stretta collaborazione con Filippo Baldinucci gli consentì di acquisire per la propria raccolta, un interessante gruppo di elaborati grafici tra i quali si evidenziavano alcuni nuclei particolarmente ricchi, che l’inventario non specifica se non con gli autori di riferimento. Inoltre dell’eredità indicava anche una quindicina di disegni incorniciati per lo più a matita nera, elencati dopo una lunga serie di bronzetti, terre antiche e pietre incise.

IN CONSULTAZIONE

Riferimenti bibliografici

  • L. Monaci Moran, Inventario Bassetti, in Inventario 2. Disegni esposti, Appendice II, pp. 751-753, Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, a cura di A. Petrioli Tofani, Firenze 1987.
  • M. Fileti Mazza, Il viaggio d’istruzione antiquaria di Sebastiano Bianchi nelle lettere ad Apollonio Bassetti, “Quaderni 1-2 degli Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa”, Pisa 1996, pp. 361-373. 
  • Il viaggio in Europa di Pietro Guerrini (1682-1686) Edizione della corrispondenza e dei disegni di un inviato di Cosimo III dei Medici. Il Carteggio con Apollonio Bassetti. II Disegni e Indici, a cura di F. Martelli, Firenze 2005, pp. XXVII, LXIII, 485-486. 
  • M. Fileti Mazza, Storia di una collezione: dai libri di disegni e stampe di Leopoldo de’ Medici all’età moderna, Firenze 2009, pp. 28-29.

(sezione a cura di: Paola Barocchi)


Last Updated ( Monday, 29 September 2014 )
 
Joomla SEF URLs by Artio