Collezione Mediceo-Lorenese

Image
La sezione intende ricostruire la genesi del Gabinetto delle stampe e dei disegni dal XVI al XIX secolo attraverso l'analisi della ricca documentazione (liste di autori, inventari, cataloghi, carteggi, atti amministrativi, perizie ecc.) che testimonia la formazione e l'evoluzione dell'Istituzione fiorentina. Considerando l'accrescimento che il patrimonio grafico subì soprattutto con il mecenatismo di Leopoldo de' Medici alla metà del 1600, fino alla sistematica gestione del secolo successivo, si può arrivare alla determinazione di quei criteri storici e gestionali che guidarono lo sviluppo del patrimonio grafico della collezione mediceo-lorenese.

Il riconoscimento dei criteri di acquisizione, di quelli organizzativi ed espositivi, dei molteplici rapporti, a livello nazionale, con i mercati locali, che sempre più marcatamente assunsero nel maturo Settecento protocolli diversi e più codificati rispetto all'epoca medicea, consente di tracciare l'iter di una formazione complessa, confermata da una vera e propria legislazione istituzionale. Le diverse figure che dal 1737 assunsero con la direzione dalla Galleria fiorentina, anche la responsabilità del Gabinetto dei materiali grafici (Antonio e Raimondo Cocchi, Giuseppe Querci, Giuseppe Pelli Bencivenni, Tommaso Puccini),
Image
hanno lasciato una documentazione così vasta e precisa che, soprattutto per gli inventari e i cataloghi, è in grado di offrire vari modelli di strutturazione della sezione. Integrare dunque questa tipologia documentaria fortemente organizzata, con le prime testimonianze del tardo Cinquecento, le più articolate fonti seicentesche (cardinal Leopoldo, granprincipe Ferdinando, Cosimo III ecc), che iniziavano a ricostruire la formazione della raccolta con le liste degli artisti, le classi preferenziali, gli aggiornamenti ai nuclei in formazione per integrare autori o generi iconografici mancanti, può consentire di ricostruire e rivalutare le fasi storiche più significative della collezione mediceo-lorenese di disegni e stampe. Inoltre l'acquisizione di numerose collezioni private o di nuclei parziali, pone l'esigenza di ricostruire l'entità e la relazione con i fondi precedenti. La sezione accoglie anche i risultati di una ricerca biennale della Scuola Normale Superiore, dal titolo "Il collezionismo di materiale grafico nell'Italia post-medicea" curata da M. Fileti Mazza.

Image

IN CONSULTAZIONE:

  • Inventario della R. Galleria (Indice dei disegni) 1775-1784 (Firenze, Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, ms. 102. Prima bozza autografa di Pelli, con varianti, si conserva in Archivio Biblioteca Uffizi, ms. 463/3 1,2,3) - PDF pubblicato maggio 2007
  • Inventario generale della R. Galleria (Disegni e Stampe) 1769 (Firenze, Archivio Biblioteca Uffizi, ms. 98) - PDF - pubblicato maggio 2007
  • Inventario generale delle stampe staccate e libri ornati con esse della R. Galleria 1779-1783 (Firenze, Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, ms. 463/18 1.1) - PDF - pubblicato dicembre 2010
  • Inventario generale della R. Galleria, Classe III Disegni e Stampe, 1784 (Firenze, Archivio Biblioteca Uffizi, ms. 113) - PDF pubblicato giugno 2007

    IN ELABORAZIONE: 

    • Inventario dei disegni della R. Galleria compilato da Giuseppe Pelli Bencivenni 1775-1784 (Firenze, Archivio Biblioteca Uffizi, ms. 463/3 1,2,3).
    • Raccolta di scritti:
      documenti (lettere, appunti, perizie, relazioni ecc.) relativi alla gestione del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe di Galleria ed al collezionismo di materiale grafico, dalla seconda metà del XVII secolo ai primi decenni del XIX. Testimonianze dei direttori degli Uffizi ed altri funzionari della corte mediceo-lorenese, di mercanti, collezionisti, artisti, viaggiatori ecc.
    • Riferimenti bibliografici:
    • M. Fileti Mazza, Storia di una collezione: dai libri di disegni e stampe di Leopoldo de’ Medici all’età moderna, Firenze 2009.
    •  F. Grisolia, Giuseppe Pelli Bencivenni e l"Indice di CXXII volumi di disegni della Real Galleria", genesi e lettura di un inventario, in “Studi di Memofonte”, 2.2009.
    •  

      (sezione a cura di: Miriam Fileti Mazza)

Last Updated ( Tuesday, 28 December 2010 )
 
Joomla SEF URLs by Artio