Biblioteche d’arte

La sezione comprende cataloghi di grandi biblioteche, oggi in parte smembrate, riferibili a personaggi come Leopoldo Cicognara, Giuseppe Bossi o Niccolò Puccini, o ad istituzioni come la Galleria degli Uffizi e la Biblioteca pubblica di Siena.
Attualmente tutti i cataloghi sono disponibili in formato pdf.

Una così notevole e complessa mole di dati ha suggerito l’adozione di un sistema di archiviazione che renda possibile anche effettuare contemporaneamente ricerche sui cataloghi già presenti o su quelli che progressivamente verranno inseriti. Per la banca dati è stata utilizzata la piattaforma edVara2, messa a disposizione dall’Università di Udine.

 

In consultazione

Filippo Venuti

La biblioteca di Filippo Venuti è un interessante esempio attraverso il quale verificare il rapporto con l’erudizione e il livello di aggiornamento in un contesto come quello cortonese, periferico rispetto ai grandi centri intellettuali della Toscana. Contemporaneamente consente di censire gli interessi e le conoscenze di questo abate che, assieme ai fratelli Ridolfino e Niccolò Marcello, dette vita all’Accademia Etrusca di Cortona. 

Biblioteca Venuti

Cortona 1755 (Cortona, Biblioteca Comunale dell'Accademia Etrusca, ms. 567) - PDF pubblicato marzo 2010

Uffizi 1784

L’inventario manoscritto della biblioteca della Galleria degli Uffizi, redatto nel 1784 a un decennio dalla sua formazione, è un raro esempio di catalogo di una biblioteca specializzata e, in questo caso, formata al fine di studiare illustrare e documentare gli oggetti posseduti nella raccolta mediceo lorenese.

Inventario generale della R. Galleria di Giuseppe Pelli Bencivenni

Classe III, Libri, 1784 (Firenze, Archivio Biblioteca Uffizi, ms. 113) - PDF pubblicato maggio 2008

Maffeo Pinelli

Jacopo Morelli pubblicò per la vendita il catalogo della straordinaria biblioteca del bibliografo e stampatore veneziano Maffeo Pinelli, acquistata dal libraio inglese Edwards e dispersa all’asta.

Jacopo Morelli, Biblioteca Maphei Pinelli Veneti Magno jam studio collecta

tomo I (Architettura, Pittura, Scultura), Venezia 1787 - PDF pubblicato marzo 2008

Jacopo Morelli, La Libreria già raccolta con grande studio dal signor Maffeo Pinelli

tomo V (Antiquaria), Venezia 1787 - PDF  pubblicato marzo 2008

C.G. Firmian

Uomo politico, collezionista, grande viaggiatore, Carlo Giuseppe di Firmian lasciò alla sua morte una biblioteca composta da oltre 40.000 volumi. Si riporta qui la sezione dell’inventario di quell’imponente collezione libraria dedicata ai volumi di argomento storico-artistico.

Bibliotheca Firmiana sive thesaurus librorum

vol. III, parte I, Milano 1788 - PDF pubblicato maggio 2008

Tommaso Puccini

L’inventario redatto da Tommaso Puccini, direttore della Real Galleria degli Uffizi e protagonista della gestione del patrimonio artistico fiorentino durante l’occupazione napoleonica, costituisce il nucleo originario della grande biblioteca creata dal nipote Niccolò, confluita sostanzialmente oggi nelle raccolte della Forteguerriana di Pistoia.

Indice de’ Libri spettanti alle belle arti che possiede il cavaliere Tommaso Puccini

post 1811 (Pistoia, Biblioteca Forteguerriana, Aggiunte alla Raccolta Puccini, ms. A 43) - PDF pubblicato maggio 2008

Giuseppe Bossi

La cultura artistica napoleonica e neoclassica è ben rappresentata dal catalogo di vendita a stampa della biblioteca di Giuseppe Bossi (1817), che lega il suo nome alle grandi riforme dell’Accademia di Brera, alla nascita della sua biblioteca e a importanti acquisti per la collezione personale.

Catalogo della libreria di Giuseppe Bossi

Milano 1817 - PDF pubblicato novembre 2008

Leopoldo Cicognara

Il primo è il più importante catalogo bibliografico ottocentesco (1821), col quale si inaugura una metodologia di partizione di un fondo bibliotecario, ordinato secondo materie e interessi, creando categorie specifiche, molte delle quali funzionali allo studio della storia dell’arte. Buona parte dei titoli catalogati presentano un breve commento da parte del Cicognara, che, in veste di bibliofilo, fornisce importanti informazioni sulla qualità delle edizioni, sulla presenza di illustrazioni e su altri aspetti di grande interesse per lo studio comparativo tra differenti elenchi librari.

Uffizi 1825

Il Catalogo della Biblioteca degli Uffizi redatto nel 1825 rappresenta un aggiornamento dell’inventario realizzato da Giuseppe Pelli Bencivenni nel 1784 e fornisce un’istantanea del medesimo fondo librario nel durante la prima metà del XIX secolo.

Inventario della Regia Galleria

Classe VII, Libri, 1825 - Firenze, Archivio Biblioteca Uffizi, ms. 185) - PDF pubblicato marzo 2010

Biblioteca Pubblica di Siena

Lorenzo Ilari, bibliotecario senese, si dedicò, a partire dal 1815, ad ordinare per classi i volumi della Biblioteca Comunale di Siena. Si riporta qui il settimo volume del suo indice, riguardante le arti, rispettando le ulteriori suddivisioni volute dall’autore che risentono di un’accurata conoscenza delle riviste enciclopediche coeve.

Lorenzo Ilari, La Biblioteca pubblica di Siena disposta secondo le materie

Siena 1844-1848, tomo V - PDF pubblicato maggio 2008

Cataloghi d'arte a Firenze

Il Catalogo delle collezioni d’arte, redatto nella monumentale opera che G. De Lorenzi ha pubblicato nel 1988, è una colossale raccolta in cui, attraverso gli atti di vendita, si ricostruiscono alcune delle più prestigiose collezioni d’arte di Firenze tra il 1840 e il 1940.

Cataloghi di collezioni d’arte nelle biblioteche fiorentine (1840-1940)

,

Tavola delle abbreviazioni

a cura di G. De Lorenzi, Pisa 1988 - PDF pubblicato giugno 2009
sezione a cura di: Andrea Salani