Passare al vecchio Palazzo Print
Passare al vecchio palazzo [cc. 127v-128]


Questi è quel passare fatto da Giorgio Vasari per unire la Galleria al vecchio Palazzo e che smentisce l’idea di quelli che pretendono di sostenere che il piano dove è la Galleria presentemente non fosse da Vasari ideato, per rimanere le colonne troppo piccole. Questo passare, che lo facesse Vasari non se ne dubita, perché esso lo scrive da sé medesimo nella sua vita; dunque consideriamo che la sua struttura porta che quando fu fatto il piano della Galleria, esisteva come è presentemente, rimanendo detto passare ancora due braccia più alto del corridore delle statue, unito a quello, come si vede, per via di pendio e fatto così più alto per adattarsi al piano del vecchio Palazzo, che se la Galleria non fosse stata dove è, bisogna scendere molte scale per trovarla. Ciò basti sopra questo, avendone noi parlato ne l’altro foglio,
In questo passare vi sono alle pareti ritratti di generali o gran personaggi, ma tutti oltramontani e per lo più Portoghesi o Spagnoli. Vi è un ritratto di Olivero Cromuel e uno del generale Munc, Inghilesi. Vi è uno di Tavora, Portoghese famiglia del tutto estinta per la cospirazione fatta pochi anni addietro contro il proprio re.
La statua di San Giovanni Batista di Donatello, avendolo voluto fare nel deserto estenuato da’ patimenti, dubito che lo abbia fatto troppo estenuato ancora nella scultura.
Il ritratto di Giovanni Gastone Granduca, fatto con gran parrucca, è di uno scultore che in oggi fa e ha fatto in Roma gran figura, ed è Filippo Valle, Fiorentino.
Due busti di porfido sono fatti da Vincenzio Foggini de’ porfidi del bagno di Nerone.
Di qui si fa passaggio al luogo dove collocato è l’altare per la Cappella di San Lorenzo destinato, disegno di Costantino de’ Servi e delle figure i Bronzini; opera che se al suo compimento ridotta fosse stata, era la prima cappella di Europa; disgrazia che tocca bene spesso alle vaste idee, di rimanere imperfette.
Di rimpetto alla stanza del Ciborio vi è un magazzino pieno di armadi, per le porcellane destinati, ma da esse ne va estratto il babbagavro, la rossa porcellana di America e i piatti di casa G[h]erardesca... .

 
Joomla SEF URLs by Artio